jump to navigation

.:[pericoli in vista..]:. mercoledì, dicembre 6, 2006

Posted by Beppe Bravi (Beppone) in mondo, politica, vergogna.
19 comments

Voi pensavate sinceramente che Bush fosse il peggiore esempio di guerrafondaio?
Credavate sinceramente che il governo repubblicano americano fosse arrivato ad un livello di massima usurpazione dei diritti democratici non solo di altri paesi, ma anche dei suoi concittadini?
Davvero credavate ciò?
Mmhhh…
Ho proprio paura che non sia così.
Ecco chi sembra essere il candidato Repubblicano alle presidenziali del 2008.. il signor Newt Gingrich ex speaker alla camera dei rappresentanti.
I suoi attacchi alle basi democratiche degli USA vengono mascherati da prevenzione contro il terrorismo.. e le sue intenzioni fanno sembrare George Dabbliu Bush un agnellino..
Meditiamo insieme con queste fonti:

Articolo su Luogocomune
Traduzione di Another Day in the Empire

Continuiamo a considerare quel grande paese d’occidente come il faro della democrazia e della libertà?
Non ho niente contro gli statunitensi.. ma il loro governo.. si sta avvicinando a passi da gigante alle stesse restrizioni imposte da Hitler, Mussolini, Stalin, Mao Tse Tung… pochissime differenze e quasi tutte imputabili alle diverse epoche!
Instillare la paura nel popolo.. renderlo ignorante.. togliere quelle poche fonti alternative di informazioni.. censurare.. proibire..
Queste sono le soluzioni per cercare di mantenere il controllo.. per dominare.. per uccidere la democrazia.. (ah.. titolo già usato da Deaglio?.. sorry).
Facciamo attenzione.. non è questione di colore politico.. ma di usare occhi, testa e cuore.
Io ci tengo alle mie libertà ..per me e per i miei.. e sennò come potrei parlarne tranquillamente qui con voi..
Cosa ne pensate?
Un abbraccio.

Annunci

.:[ritorno alla realta’]:. mercoledì, novembre 22, 2006

Posted by Beppe Bravi (Beppone) in politica, vergogna.
26 comments

Sono uscito dall’apatia (causata dall’interesse esclusivo per l’arrivo di Elisa) giusto in tempo per gustarmi questa chicca!

Roma, 13:37
MASTELLA: SU AMNISTIA E PACS SARA’ PARLAMENTO A DECIDERE

“Ho accolto i rilievi del Csm e personalmente sono favorevole ad un provvedimento di amnistia. Ma ribadisco che sull’amnistia, proprio come sull’indulto, non sono io a decidere, ma Camera e Senato”. Mastella parla a tutto campo in un’intervista a ‘Pocket’. A proposito dell’indulto critica i media: “Consideriamo anche che i crimini, soprattutto quelli commessi da chi e’ uscito grazie all’indulto, sono amplificati dai media. A Napoli, ad esempio, ci sono stati meno morti dello scorso anno. Andrebbe ricordato”. Il Guardasigilli, nell’intervista al mensile free press, si sofferma sugli altri temi sul tappeto: “Se passano i pacs trarro’ le conseguenze del voto in Parlamento. Come le dovra’ trarre Grillini se la sua proposta verra’ bocciata’. Sono contrario ai pacs, non e’ un mistero. Si continua a parlare di governo, ma anche qui la questione andra’ risolta sul piano parlamentare. Li’ vedremo quale sara’ la posizione maggioritaria”. Infine Mastella parla dei progetti di Berlusconi (“l’ha fatto il centro: il centro commerciale. Io – dice – penso a un centro politico”) e della sua nomina al ministero di Grazia e Giustizia: “Ero intenzionato – ricorda – a restare fuori dal governo se non mi avessero dato la Difesa. Mi sono consultato con Andreotti e Cossiga, sono stati loro a consigliarmi di accettare la Giustizia”.

Ora… cercando di calmare i bruciori di stomaco senza Maalox… ma che cacchio!! Abbiamo appena mandato giù, io non personalmente accettato, quell’obbrobrio di indulto e stiamo già parlando di amnistia?
Ma che minchia gli passa per la testa a certa gente!
Mi fa schifo leggere ‘ste cose!! e soprattutto leggere che il “signore” di cui sopra si è rivolto a Andreotti e Cossiga per consigli! E questa sarebbe la sinistra?
Preferisco i pannoloni di cacca di Elisa e i capricci di Sara.. almeno .. loro sono oneste..e sono concrete!
Un saluto nauseato..

.:[post mattone]:. martedì, agosto 1, 2006

Posted by Beppe Bravi (Beppone) in mondo, politica, vergogna.
47 comments

Mi spiace mischiare argomenti, ma non voglio fare 2 post uno dietro l’altro e quindi…ecco qua.. vi avviso.. non sono argomenti light.. quindi.. se non volete impegnarvi.. niente di male.. se invece volete.. avete da leggere un pò.. 🙂

INDULTO
Vi elenco i nomi dei deputati che hanno votato a favore dell’indulto. Così come formulato, e come provvedimento in genere mi trova assolutamente contrario e proprio per questo ho scritto una mail ai siti dei partiti del csx ricevendo risposta solamente dalla margherita (!!??) che mi ha cortesemente pregato di rivolgermi alle mail dei ministri competenti di governo :|.
Voto per la comunicazione di DS, Ulivo 4! la Margherita 5+ (almeno mi hanno risposto).
Comunque.. malgrado io appoggi la sopravvivenza del Manifesto, sono assolutamente contrario alla linea adottata dal giornale. Non credo affatto che liberare i detenuti senza programmare il loro reinserimento e soprattutto senza adeguare le carceri risolva il problema.. anzi.. ci mette di fronte ad un’anarchia (in senso negativo) pericolosissima poichè il cittadino perde quella poca fiducia nelle istituzioni e nella speranza che la legge lo tuteli.

Democrazia Socialista
Barani, Catone, De Luca Francesco, Del Bue, Nardi.
Forza Italia
Adornato, Alfano Angelino, Alfano Gioacchino, Aprea, Aracu, Armosino, Azzolini, Baiamonte, Baldelli, Berlusconi, Bernardo, Berruti, Bertolini, Biancofiore, Bocciardo, Bonaiuti, Bondi, Boniver, Boscetto, Brancher, Bruno, Brusco, Caligiuri, Campa, Carfagna, Carlucci, Casero, Ceccacci, Ceroni, Cesaro, Cicchitto, Cicu, Colucci, Conte Gianfranco, Costa, Craxi, Crimi, Dell’elce, Della Vedova, Di Cagno Abbrescia, Di Centa, Di Virgilio, Fabbri, Fallica, Fasolino, Fedele, Ferrigno, Fini Giuseppe, Fitto, Floresta, Fontana Gregorio, Franzoso, Fratta Pasini, Galli, Garagnani, Gardini, Gelmini, Germana’, Giacomoni, Giro, Giudice, Iannarilli, Jannone, La Loggia, Lainati, Laurini, Lazzari, Lenna, Leone, Licastro Scardino, Lupi, Marinello, Marras, Martusciello, Mazzaracchio, Milanato, Minardo, Mistrello Destro, Misuraca, Mondello, Mormino, Moroni, Nan, Napoli Osvaldo, Palmieri, Palumbo, Paoletti Tangheroni, Paroli, Pecorella, Pelino, Pepe Mario, Pescante, Picchi, Pili, Pizzolante, Ponzo, Prestigiacomo, Ravetto, Rivolta, Rossi Luciano, Russo Paolo, Santelli, Sanza, Scajola, Simeoni, Stagno D’alcontres, Stradella, Testoni, Tondo, Tortoli, Ugge’, Valducci, Valentini, Verdini, Verro, Vitali, Vito Alfredo, Vito Elio, Zanetta, Zorzato.
Italia Dei Valori
Rossi Gasparrini.
La Rosa Nel Pugno
Antinucci, Beltrandi, Bonino, Boselli, Buemi, Buglio, Capezzone, Crema, D’elia, Di Gioia, Mancini, Mellano, Piazza Angelo, Poretti, Schietroma, Turci, Turco, Villetti.
Misto
Brugger, Neri, Nucara, Oliva, Rao, Reina, Widmann, Zeller.
Rifondazione Comunista
Acerbo, Burgio, Cannavo’, Cardano, Caruso, Cogodi, De Cristofaro, De Simone, Deiana, Dioguardi, Duranti, Falomi, Farina Daniele, Ferrara, Folena, Forgione, Frias, Giordano, Guadagno, Iacomino, Khalil, Locatelli, Lombardi, Mantovani, Mascia, Migliore, Mungo, Olivieri, Pegolo, Perugia, Provera, Ricci Andrea, Ricci Mario, Rocchi, Russo Franco, Siniscalchi, Smeriglio, Sperandio, Zipponi.
Udc
Adolfo, Alfano Ciro, Barbieri, Bosi, Capitanio Santolini, Casini, Cesa, Ciocchetti, Compagnon, Conti Riccardo, D’agro’, D’alia, Delfino, Dionisi, Drago, Forlani, Formisano, Galati, Galletti, Giovanardi, Greco, Lucchese, Marcazzan, Martinello, Mazzoni, Mele, Mereu, Peretti, Romano, Ronconi, Ruvolo, Tabacci, Tassone, Tucci, Vietti, Volonte’, Zinzi.
Udeur
Adenti, Affronti, Capotosti, Cioffi, D’elpidio, Fabris, Giuditta, Li Causi, Morrone, Picano, Pisacane, Satta.
Ulivo
Albonetti, Allam, Amato, Amendola, Amici, Attili, Aurisicchio, Bandoli, Baratella, Barbi, Bellanova, Benvenuto, Benzoni, Bersani, Betta, Bianchi, Bianco, Bimbi, Bindi, Bocci, Boffa, Bordo, Brandolini, Bressa, Bucchino, Buffo, Burchiellaro, Burtone, Caldarola, Calgaro, Capodicasa, Carbonella, Cardinale, Carta, Castagnetti, Ceccuzzi, Cesario, Chianale, Chiaromonte, Chicchi, Chiti, Cialente, Codurelli, Colasio, Cordoni, Cosentino Lionello, Crisafulli, Crisci, Cuperlo, D’alema, D’antona, D’antoni, Damiano, Dato, De Biasi, De Brasi, De Castro, De Piccoli, Delbono, Di Girolamo, Di Salvo, Duilio, Fadda, Farina Gianni, Farinone, Fasciani, Fassino, Fedi, Ferrari, Fiano, Filippeschi, Fincato, Fiorio, Fioroni, Fistarol, Fluvi, Fogliardi, Fontana Cinzia, Franceschini, Franci, Froner, Fumagalli, Galeazzi, Gambescia, Garofani, Gentili, Gentiloni, Ghizzoni, Giachetti, Giacomelli, Giovanelli, Giulietti, Gozi, Grassi, Grillini, Iannuzzi, Incostante, Intrieri, Lanzillotta, Laratta, Leddi Maiola, Lenzi, Leoni, Letta, Levi, Lomaglio, Longhi, Lovelli, Luca’, Lulli, Luongo, Lusetti, Maderloni, Mantini, Maran, Marantelli, Marcenaro, Marchi, Mariani, Marino, Marone, Martella, Mattarella, Melandri, Merlo Giorgio, Merloni, Meta, Migliavacca, Miglioli, Milana, Minniti, Misiani, Monaco, Morri, Mosella, Motta, Musi, Mussi, Naccarato, Nannicini, Narducci, Nicchi, Oliverio, Orlando Andrea, Ottone, Papini, Parisi, Pedulli, Pertoldi, Pettinari, Pinotti, Piro, Piscitello, Pollastrini, Prodi, Quartiani, Ranieri, Realacci, Rigoni, Rossi Nicola, Rotondo, Ruggeri, Rugghia, Rusconi, Ruta, Rutelli, Samperi, Sanga, Sanna, Santagata, Sasso, Schirru, Scotto, Sereni, Servodio, Sircana, Soro, Spini, Sposetti, Squeglia, Stramaccioni, Strizzolo, Suppa, Tanoni, Tenaglia, Testa, Tolotti, Tomaselli, Trupia, Vannucci, Velo, Ventura, Verini, Vichi, Vico, Villari, Viola, Violante, Visco, Volpini, Zaccaria, Zanotti, Zucchi, Zunino.
Verdi
Balducci, Boato, Boco, Bonelli, Cassola, Cento, De Zulueta, Francescato, Fundaro’, Lion, Pecoraro Scanio, Pellegrino, Piazza Camillo, Poletti, Trepiccione, Zanella.

Questi egregi signori hanno votato a favore di un provvedimento che non era nel programma di governo, facendo tra l’altro un favore ai parlamentari di cdx che, guarda caso votano a favore anche loro, erano in gran numero implicati in indagini e questioni giudiziarie casualmente “toccate” dall’indulto.

Che schifo! Voto al governo 2!
Voto a Bertinotti 1!
Voto a Di Pietro 7 (ma solo se seguirà con i fatti le minacce di dimissione).
Voto a AN e Lega 7 hanno dimostrato coerenza.
Link correlati in ordine assolutamente sparso:
Luigi, Fabio, Garbo, Grillo, AndreaD2, Calimera, Winston, Fraba, Tisbe, Adry

GUERRA

Sono molto depresso… vedere corpi di bambini straziati, uccisi… non ho la forza per scrivere il ribrezzo e la rabbia che mi montano dentro …
Io ho perso subito il concetto di torto o ragione.. non mi interessa.. neanche i bambini dell’asilo quando litigano ostentano tanta insulsa determinazione nel voler avere ragione agli occhi della maestra.
Non credo affatto che Israele abbia fatto tutto questo per 2 soldati ostaggio o per 4 razzi che cadono per la maggior parte nei campi … c’è sotto qualcosa di più grosso e determinato… mi vengono in mente le lobby dei produttori di armi..
Quello che mi fa SCHIFO è l’assoluta immobilità di tutti.. mio governo compreso! Il signorino D’Alema dovrebbe darsi una mossa… ma cosa si può pretendere da una persona che sembra curare ogni secondo di esposizione ai media come se fosse una star del cabaret?
Non trovo verve.. non sento il sangue che scorre nelle vene dei nostri politici..
Da questo punto di vista rispetto di più un sanguigno Calderoli (ho il ribrezzo solo a dire queste cose!!) che almeno non mette filtro fra forma e parole… (anche se sono sempre in disaccordo con quello che dice).
Come vorrei che ci fosse Berlinguer.. o anche politici di altri schieramenti (mi viene in mente Almirante) che avevano le palle per dire quello che andava detto al momento giusto!
Qui siamo nella politica del non dire e del non far sapere e soprattutto del non fare.. parliamo.. giriamo a vuoto.. e anzichè un presidente del consigliio abbiamo un fantasma che è lì solo per cazziare Di Pietro e per calare le braghe con l’opposizione…
Scusate.. ho sforato..
Che soluzione c’è per il “medio oriente” (non ho mai capito perchè medio)?
Secondo me .. nessuna… forse una.. se il Papa, armato di Crocifisso si mettesse fra le due parti..avremmo una pallida possibilità (grazie fraba).
Nessuno vuole la pace.. solo qualche isolato malato di mente come me.. alcuni di voi.. e pochi altri..
Anche in giro per blog.. vedo comunque uno schieramento pro o contro Israele .. pro o contro Palestina.. non vedo invece un pro o contro ingiustizie.. da qualunque parte e colore arrivino..e questo mi fa male.. non fa ragionare sul come smettere, ma solo sul chi ha iniziato.. di chi è la colpa…

Vi invito alla riflessione con questi link anche loro in ordine sparso:
Garbo 1 (immagini cruente), Garbo 2, Tisbe, Heraclitus, Fraba, Irlanda, Gennaro Carotenuto, Luogocomune, Vladimir..

.:[dimenticanza]:. lunedì, giugno 12, 2006

Posted by Beppe Bravi (Beppone) in politica.
35 comments

L'11 giugno di 22 anni fa moriva uno dei pochi politici che aveva rispetto della gente.. lo conoscevo poco allora, ma ho cercato di conoscerlo un pò meglio dopo. Se ci fossero ancora uomini del suo stampo.. non avrei tanti dubbi ogni volta che entro in cabina elettorale.

La mia dimenticanza di ieri non poteva proseguire anche oggi.

Grazie ad Enrico Berlinguer per quel che mi ha fatto capire della vera politica.

.:[tempi tecnici]:. mercoledì, giugno 7, 2006

Posted by Beppe Bravi (Beppone) in mondo, politica, vergogna.
60 comments

Leggendo questo post di Nicolò mi ha colpito la citazione che riporto e alla quale seguiranno, spero, commenti da parte di tutti.

"Ovviamente, la gente non vuole la guerra. Perché mai un contadino pezzente dovrebbe rischiare la vita in guerra quando il massimo che ne può ottenere è tornare alla sua fattoria tutto intero. Naturalmente, la gente comune non vuole la guerra; né in Russia, né in Inghilterra, né America, e per quello neanche in Germania. Questo è ben chiaro. Ma, dopo tutto, sono i capi della nazione a determinarne la politica, ed è sempre piuttosto semplice trascinare la gente dove si vuole, sia all'interno di una democrazia, che in una dittatura fascista o in un parlamento o in una dittatura comunista. […] La gente può sempre essere condotta ad ubbidire ai capi. È facile. Si deve solo dirgli che sono attaccati e accusare i pacifisti di mancanza di patriottismo e di esporre il paese al pericolo. Funziona allo stesso modo in qualunque paese."

Sembrano parole attuali.. sembrano uscite da uno studio presidenziale al riparo da occhi e orecchie indiscrete.. ma sono state dette da Hermann Wilhelm Göring più di 50 anni fa.

goering-hitler.jpg

C'è da meravigliarsi di come siano attuali, demagogia, truffa, inganno, odio e prevaricazione usate in tempi che sembrano dimenticati.. non passano mai di moda. 😦

Ora..alcune domande al sig. Parisi ministro della Difesa:
1. Quanto lunghi devono essere i tempi tecnici per andarcene dalla guerra mascherata da pace?
2. Quanti morti ancora dovremo vedere e piangere per un'esportazione di democrazia?
3. Quanto tempo tecnico occorre a persone dotate di intelligenza normale per capire che condanniamo il nazismo e il fascismo e le forme totalitare di governo, ma ci comportiamo come loro?
4. Le dico di più non mi basta andarmene dall'Iraq, ma voglio che tutti se ne vadano e lascino in pace un paese martoriato. Dovrebbe farsi promotore di una campagna per l'abbandono delle guerre da parte di tutti i partecipanti!
5. Sig. Parisi ho letto dalla Sua biografia che Lei è rimasto orfano del padre a 6 anni. Deve essere una cosa terribile da non augurare a nessuno. Con che cuore soprattutto Lei può assistere a bambini che perdono i loro genitori e che soffrono così tanto a causa di una guerra non voluta?

Mi rendo conto che soprattutto l'ultima domanda è cattiva, ma la guerra è solo odio e dolore…e mi rendo conto che forse è solo utopia…però sono stanco di stare a guardare senza chiedere…

AGGIORNAMENTO DEL 8/6/06 ore 07.50
Ho letto su BlogGoverno.net questa citazione fantastica e ci tenevo a condividerla con voi:

E’ meglio essere violenti se c’è violenza nei nostri cuori, piuttosto che indossare l’aureola della non violenza per coprire la debolezza. La violenza è sicuramente preferibile alla debolezza. C’è speranza per un uomo violento di diventare non violento. Non c’è questa speranza per i deboli.”

Mohandas Karamchand Gandhi

ed è riferito all'ostinarsi a chiamare la guerra una missione di pace da parte del neo ministro D'Alema. 😦